Il sito usa cookie di terze parti per visualizzare pubblicità in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione li accetti.

Informati meglio o Accetta.

Attendi
Vendita piantine di Goji e di tutti i frutti della salute

Interessato a coltivare semi e talee di frutti, fiori e ortaggi?... guarda i kit di germinazione!

Coltivazione Bacche di Goji

17/02/2016

SEMI O PIANTINE PER IL GOJI

In questa pagina vengono fornite informazioni sulla coltivazione del Goji finalizzata ad avere una produzione in proprio di bacche. Pur essendo possibile iniziare una coltivazione partendo dai semi qui si fa riferimento alla coltivazione del Goji partendo da piantine con circa 2 anni di vita reperibili presso i vivai specializzati al costo di pochi euro ognuna e in grado di produrre bacche nel primo anno successivo alla messa a dimora in piena terra o in vaso.

Essiccatori per le bacche di goji su Amazon
 

COS'E' IL GOJI

Pianta di Goji in vaso

Il Goji ("Lycium Barbarum" la sua variante più diffusa) è una pianta di origine Asiatica i cui piccoli frutti rossi (le "bacche") possiedono notevoli proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. La pianta del Goji è solitamente coltivata in piena terra ma è possibile coltivarla anche in vaso sul balcone di casa.

COSA SONO LE BACCHE DI GOJI

Coltivazione Bacche di Goji

Le bacche di Goji sono piccoli frutti di colore rosso. Il loro gusto è inizialmente dolce e poi cede il passo a un retrogusto dolce e amaro. Le Bacche di Goji sono tra i frutti più ricchi di antiossidanti e vitamine esistenti in natura; gli antiossidanti contrastano i radicali liberi che sono tra le cause principali dell’invecchiamento cellulare precoce.

Essiccatori per le bacche di goji su Amazon
 

PROPRIETA' DELLE BACCHE DI GOJI

Proprieta delle bacche di goji

Le Bacche di Goji non sono un alimento miracoloso capace da solo di garantire salute e lunga vita!!! in rete si possono trovare affermazioni su sue presunte proprietà curative e dimagranti di eccezionale efficacia... diffidate di chi fa queste affermazioni! le Bacche di Goji sono sicuramente un alimento salutare ma per le malattie ci si deve rivolgere ai medici e per dimagrire si deve seguire una alimentazione varia ed equilibrata oltre a fare una regolare attività fisica! la salute non dipende da un solo alimento ma dall'insieme dei comportamenti che costituiscono il nostro stile di vita.

TERRENO PER IL GOJI

Terriccio neutro

Il terreno ideale per la coltivazione del Goji, sia in piena terra che in vaso, è quello di medio impasto, ben drenato e di Ph neutro anche se la pianta è compatibile con terreno lievemente acido o alcalino. Sono assolutamente sconsigliati i terreni compatti e/o con ristagni d’acqua che porterebbero rapidamente alla marcitura le radici. La pianta va messa in pieno sole per favorire la massima capacità produttiva. E' fortemente sconsigliato l'utilizzo di terra molto concimata... quella di Goji è una pianta di montagna e per climi freddi (anche se soleggiati) dove la natura le mette a disposizione davvero pochi elementi nutritivi; se le si da troppo concime la pianta avrà sicuramente uno sviluppo rigoglioso, anche oltre i 3 metri, ma produrrà pochissimi frutti!

QUANDO PIANTARE IL GOJI

Calendario orto e giardino

La pianta va messa in piena terra o in vaso a inizio autunno oppure in primavera inoltrata. Crescendo la pianta può raggiungere e superare i 2 metri di altezza per cui è consigliabile lasciarle intorno abbondante spazio.

COME PIANTARE IL GOJI

Piantare il Goji

La piantina va in buche di 15/20 centimetri di profondità, sia in piena terra che in vaso, mettendoci l’intero blocco di radici con la terra che le contiene. Il punto della pianta in cui si passa dalle radici al fusto (punto detto "colletto") dovrà risultare allo stesso livello del terreno. In vaso è consigliabile non mettere più di una piantina per vaso, in piena terra si dovrà aver cura di lasciare circa due metri tra una piantina e l'altra.

Essiccatori per le bacche di goji su Amazon
 

COME E QUANDO ANNAFFIARE IL GOJI

Annaffiatura del Goji

Non si deve dare al Goji troppa acqua! anche in caso di terreno ben drenato si correrebbe il rischio di danneggiare o far marcire le radici. Il modo migliore di annaffiare il Goji è quello di farlo con poca acqua nel periodo in cui c'è la crescita dei frutti e in estate. La soluzione ideale sarrebbe disporre di un piccolo impianto a goccia...

 

I temporali o comunque le precipitazioni piovose sono un rischio per il potenziale ristagno di acqua. Se la pianta di Goji è stata messa in vaso l'ideale è posizionarla in un luogo sufficientemente riparato dalla pioggia anche se ben esposto al sole.

COME E QUANDO CONCIMARE IL GOJI

Concimatura del Goji

Il Goji richiede pochissimo concime e comunque del tipo a lenta cessione. Dare a inizio febbraio 100 grammi di stallatico secco pellettato per piantina e poi dopo due mesi concimare di nuovo nello stesso modo.

 

Un eccesso di concimatura come pure l'uso di concimi a cessione rapida o eccessivamente ricchi di sostanze nutritive produrrà un arbusto grande ma povero di frutti se non addirittura privo.

RACCOLTA DELLE BACCHE DI GOJI

Raccolta Bacche di Goji

Da luglio a ottobre, ogni circa 10 giorni si potranno raccogliere le bacche avendo cura di prendere solo quelle ben mature per consumarle fresche (tal quali o estraendone il succo) o per essiccarle. Se si procede all'essiccazione le proprietà resteranno sostanzialmente inalterate per circa un anno e quindi fino al successivo periodo di raccolta.

 

La pianta di Goji ha le spine... usare i guanti è quindi una elementare precauzione. Ma i guanti servono anche ad evitare di danneggiare le bacche.

ESSICCARE LE BACCHE DI GOJI

Bacche di Goji essiccate

Le bacche si possono essiccare nel modo più semplice al sole per una settimana. Durante il periodo di essiccazione proteggere le bacche da polveri o insetti con una zanzariera. In alternativa usare un essiccatoio domestico ad aria calda con il vantaggio di proteggere le bacche e di accorciare a sole 24 ore o anche meno il tempo necessario.

Essiccatori per le bacche di goji su Amazon
 

POTATURA DEL GOJI

Potatura del Goji

Gli arbusti di Goji possono svilupparsi molto e non sono rari i casi in cui raggiungono e superano i tre metri di altezza. Di conseguenza la potatura è un'operazione necessaria che va eseguita almeno una volta l'anno... due in caso di arbusti particolarmente rigogliosi.

 

La potatura va eseguita a inizio primavera, prima dello sviluppo delle bacche; se necessario si farà una seconda potatura in autunno, dopo la fine dello sviluppo delle bacche.

 

Al termine della potatura l'arbusto dovrebbe avere 5/6 "getti" lungo ciascuno non più di 60/65 centimetri.

SOSTEGNO DEL GOJI

Sostegno per arbusti di Goji

I rami del Goji spesso si piegano fino a toccare il terreno dove potrebbero formare nuove radici e ramificarsi ulteriormente. E' bene evitare questa situazione dando sostegno ai rami con sistemi non costrittivi come le clip dedicate o dei semplici fili in plastica reperibili presso qualunque vivaio o negozio di articoli per giardinaggio.

AVVERTENZE E PRECAUZIONI

Avvertenze e precauzioni

Come per ogni altra sostanza con cui il l'organismo viene a contatto anche per gli alimenti di cui si parla in questa pagina sono possibili intolleranze, allergie, interazioni indesiderate con farmaci o controindicazioni in caso di patologie. Per tali motivi è sempre consigliabile consultare il proprio medico di fiducia prima di introdurre nuovi alimenti nella propria dieta.

Essiccatori per le bacche di goji su Amazon
 

Chiudi