I termini di utilizzo del sito sono stati aggiornati in base alle nuove leggi europee per la privacy e protezione dei dati (GDPR). Leggi la nuova versione nella pagina Privacy & Cookies.

 

CHIUDI AVVISO

 

Il sito usa cookie di terze parti per visualizzare pubblicità in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione li accetti.

Informati meglio o Accetta.

Attendi
Vendita on line termostati e cavi riscaldanti

Interessato a coltivare semi e talee di frutti, fiori e ortaggi?... guarda i kit di germinazione!

Forza della farina

08/05/2015

Calcolare la forza della farina

I tools presenti in questa pagina sono stati realizzati per semplificare alcuni calcoli che gli appassionati di lievitazione e panificazione domestiche a volte si trovano a dover fare.

 

I tools sono stati pensati per un uso domestico e i risultati delle elaborazioni vanno intesi come una guida di massima non applicabile a lavorazioni professionali.

 

Potete trovare ulteriori e utilissime informazioni sulla lievitazione naturale, i dolci fatti in casa e la panificazione domestica collegandovi al gruppo Facebook "Gruppo La Pasta Madre" dove è attiva una vasta comunità di appassionati.

 

Informazioni prese da Wikipedia

 

Un alto valore di W indica un alto contenuto di glutine; questo vuol dire che la farina assorbirà molta acqua e che l'impasto sarà resistente e tenace, e che lieviterà lentamente perché le maglie del reticolo di glutine saranno fitte e resistenti. Viceversa, un W basso indica una farina che ha bisogno di poca acqua e che lievita in fretta, ma che darà un impasto (e un pane) leggero e poco consistente.

 

Ecco un indice di massima:

 

Fino a W 170 (deboli): per biscotti, cialde e dolci friabili; anche per besciamella e per rapprendere salse. Assorbono circa il 50% del loro peso in acqua.

Da W 180 a W 260 (medie): pane francese, panini all'olio, pizza, pasta: assorbono dal 55% al 65% del loro peso in acqua.

Da W 280 a W 350 (forti): pane classico, pizza, pasta all'uovo, pasticceria a lunga lievitazione: babà, brioche. Assorbono dal 65% al 75% del loro peso in acqua.

Oltre i W 350 (farine speciali): in genere fatte con particolari tipi di grano, vengono usate per "rinforzare" farine più deboli, mescolandovele, oppure per prodotti particolari. Assorbono fino al 90% del loro peso in acqua.

 

Le farine in commercio al dettaglio hanno una forza variabile. Solitamente quella delle farine 0 e 00 generiche si aggira sul W 150, quella delle 00 specifiche per prodotti non lievitati (creme, torte a lievitazione chimica come il plum cake, biscotti, crostate) dal W 80 al W 150, quella delle 00 e 0 specifiche per pizza dal W 200 al W 280, quella delle 00 specifiche per dolci lievitati (farine 00 rinforzate che producono pochissime aziende, ideali per babà, savarin etc.) intorno al W 300, quella delle farine vendute come manitoba (quasi tutte 0) dal W 260 al W 420.

 

Il tool è facilmente utilizzabile all'interno di altri siti o blog copiando e incollando il seguente codice (potrebbe essere presente pubblicità):

.

<iframe src="https://www.pastamadre.eu/app/index.php" scrolling="yes" style="border-style: solid; overflow: auto; width:350px; height:650px;" allowtransparency="false"></iframe>

 

Non è fornita alcuna garanzia implicita o esplicita sulla correttezza dei risultati forniti.


Chiudi